Nel territorio di Roma Capitale, chi si trova in situazioni di emergenza sociale, personale e/o familiare può contare sul servizio di Sala Operativa Sociale gestito dalla Cooperativa Il Cigno che, in continuità con il Servizio di Pronto Intervento Sociale, ha lo scopo di affrontare e rispondere con tempestività ai bisogni di sopravvivenza e protezione delle persone più in difficoltà: minori e donne in condizioni di disagio, stranieri non accompagnati, anziani soli, ec… L'azione degli operatori della Sala Operativa Sociale è improntata al rispetto della riservatezza e alla professionalità con l'obiettivo di superare l'emergenza e di aiutare le persone a intraprendere un percorso per riconquistare dignità e autonomia.

Il servizio, attraverso le unità di strada, interviene sul luogo della segnalazione in ogni situazione di emergenza. Svolge un'azione di costante monitoraggio del territorio nelle sue diverse azioni di intervento, acquisendo gli elementi informativi utili ad impostare un’azione adeguata. Dove necessario, affida le persone ad un referente istituzionale o delle strutture del circuito di accoglienza. L'Unità di strada e i centri di accoglienza, inoltre, provvedono alla fornitura di beni di prima necessità nelle situazioni più estreme di cronicità di strada.

La Sala Operativa Sociale è organizzata in un Front Office (1 coordinatore di sala e 14 operatori sociali), un Back Office (1 coordinatore di servizio sociale e 5 assistenti sociali) e 6 Unità di Strada con due operatori sociali esperti di cui, 5 diurne che coprono il territorio di ciascuna ASL romana e i relativi Municipi, ed una attiva nell'orario notturno. Il servizio è potenziato con una unità di strada destinata al territorio denominato "Mura Aureliane".

E' attivo un software per la gestione di un data-base che consente l'aggiornamento e la condivisione in tempo reale delle informazioni sugli utenti, tra la Sala Operativa Sociale e i centri di accoglienza. Ogni situazione segnalata viene relazionata e registrata nel rispetto della privacy e delle norme di accesso ai documenti e rappresenta uno strumento di conoscenza utile per seguire le persone, la loro situazione nel tempo e per fornire elementi utili alla programmazione del servizio e all'avvio di nuove metodologie di intervento.

Gallery