News Pagina 2

Si comunica che il Dipartimento delle Politiche Giovanili e Servizio Civile Universale ha pubblicato il Bando 2019 che prevede oltre 39.600 posti. Arci Servizio Civile Cesena è presente nel Bando con 10 progetti per un totale di 119 posti. Possono presentare domanda tutti i giovani tra i 18 anni compiuti e i 29 anni, non compiuti al momento della presentazione della domanda, oltre ai cittadini italiani possono partecipare i cittadini dell'Unione europea e i cittadini stranieri in possesso del permesso di soggiorno.

Una novità che rappresenta una "rivoluzione" è quella che la domanda di partecipazione al bando si può presentare esclusivamente on line attraverso una piattaforma dedicata del Dipartimento dove il giovane sceglie direttamente il progetto e la sede di servizio. Non si presentano domande cartacee presso gli enti.

Per accedere a questa piattaforma i cittadini italiani e i cittadini di Paesi extra Unione Europea regolarmente soggiornati in Italia, devono avere le credenziali rilasciate dal sistema SPID (Sistema Pubblico Identità Digitale) livello di sicurezza 2.
I cittadini della Unione Europea, Svizzera, Islanda, Norvegia e Liechtenstein, che ancora non possono disporre dello SPID, o i cittadini di Paesi extra Unione Europea in attesa di rilascio di permesso di soggiorno, potranno accedere alla piattaforma attraverso apposite credenziali da richiedere direttamente al Dipartimento.
Di conseguenza senza credenziali SPID non si può fare domanda.

Il Bando scade giovedì 10 ottobre alle ore 14.00.

E' assolutamente importante che i giovani interessati contattino la sede ARCI Cesena per avere tutte le informazioni sulle modalità di presentazione della domanda.

I progetti che vengono realizzati nella CRA e CDS Violante Malatesta cercano di seguire alcune linee guida che prima di tutto mirano a migliorare la qualità della vita degli anziani ospitati e puntano a creare un rapporto animazione/struttura in maniera tale da riuscire a convivere con le esigenze organizzative. In collaborazione con il Centro Diurno Specialistico sono state promosse attività innovative nel nostro territorio. Fra queste spicca Qi-Gong o scuola dell’armonia, che nasce con l’intento di promuovere attraverso esercizi respiratori e movimenti del corpo lo sviluppo e il benessere psicofisico. Questi esercizi consistono in una successione di movimenti e di posture accompagnati dal controllo della respirazione e concentrazione. La respirazione è molto importante perché riattiva l’energia vitale, la distribuisce in tutto il corpo e la concentrazione serve a massimizzare il risparmio di energia.

Il Qi Gong è un antica disciplina orientale rivelatasi uvalido approccio terapeutico anche nel caso di patologie neurologiche. L’attività si sviluppa nel salone centrale della struttura insieme ad un maestro della disciplina. Si è riscontrato un senso di tranquillità e miglioramento del disturbo del comportamento tanto d’aver pensato per i prossimi incontri di ideare un test valutativo del miglioramento degli ospiti.

Un'altra attività è Intervallo Ambientale, con attività sensoriale esterna che faccia beneficiare dei colori, materiali, profumi, micro-clima e suoni. Passare dall’ambiente chiuso a quello esterno è un'occasione per favorire uno stato di benessere interiore e sensazione di pace. L'iniziativa si è suddivisa in tre ambiti: Onda su onda “Andiamo al mare”, sei uscite con pranzi e colazioni in spiaggia. colazioni e pizzate in giardino e, infine, brevi gite come la merenda insieme presso la Meridiana, la vendemmia, passeggiata con i cani, vivere il tempo, uscite per i mercatini. Altre attività sono musicoterapia e Musica Maestro, che vanno a stimolare gli ospiti, la prima con una tecnica per migliorare le attività funzionali e ridurre i disturbi del comportamento nel malato di Alzheimer o demenza senile. L’attività si svolge con un musicoterapeuta professionista che divide gli interventi di mezz’ora ciascuno differenziandoli per utenza. “Musica Maestro” dal canto suo va a stimolare la memoria a lungo termine e stimolazione del ricordo con letture della storia della musica e ascolto di brani inerenti con rievocazione e stimolazione dei ricordi. Delle altre attività avviate alla Violante Malatesta parleremo in un prossimo articolo.


Che bella estate alla Cra La Meridiana di Cesena dove vengono condotti progetti di animazione e socializzazione orientati a favorire l’espressività individuale, l’autonomia e l’integrazione della persona anziana, rafforzando il più possibile il legame con il contesto sociale in cui vive.

Ogni attività è strettamente orientata al perseguimento degli obiettivi previsti nei singoli Pai. Tra quelle di base proposte spiccano laboratori manuali, stimolazioni sensoriali e cognitive, attività ludico-ricreative, feste di compleanno, uscite, incontri con gruppi di associazioni e piccole gite.

Attualmente è in corso il progetto di musicoterapia, attività attraverso la quale si favorisce la stimolazione approcciandosi alla persona tramite il suono e gli strumenti della musica per promuoverne l’espressività e l’interazione di gruppo. Una volta alla settimana una docente esterna si reca in struttura e, in un clima protetto e tranquillo, predispone l’attività con durata di un’ora durante la quale gli ospiti sono disposti in cerchio e guidati nella comunicazione per favorire il flusso dei pensieri e delle emozioni in maniera genuina.

Immancabile appuntamento dell’estate è stata l’uscita per la colazione al mare un paio di volte al mese da giugno ad agosto gli anziani sono stati accompagnati al bagno Micamar di Cervia per gustare una squisita colazione a base di cappuccino e bombolone alla crema e respirare i profumi del mare in compagnia. Insomma: un' estate ricca di sollecitazioni, eventi e compagnia per gli ospiti della struttura.


Il 20 settembre si celebra la giornata mondialee dell'Alzheimer, per sensibilizzare la popolazione sulla prevenzione e la lotta contro questa forma di demenza. In occasione di questa ricorrenza la struttura Malatesta Novello di Cesena, gestita dalla cooperativa Il Cigno, organizza l'iniziativa conviviale “Una pizza insieme", con ritrovo alle 18. Per maggiori informazioni, rivolgersi ai Responsabili dei Reparti e alle Educatrici della Struttura "Violante Malatesta" (Costanza e Romina). Prenotazioni entro il 16 settembre alle 19.

Al centro residenziale per anziani “La Meridiana” di Cesena è stato inaugurato il giardino sensoriale realizzato con il contributo delle donazioni di familiari, alcuni dei quali si sono impegnati anche attivamente nella sua costruzione.

L’utilizzo di spazi esterni opportunamente organizzati allo scopo di agevolare il recupero psico-fisico e il mantenimento delle capacità residue dei malati è stato oggetto di studio (garden therapy, horticultural therapy) da parte della comunità scientifica, attribuendo così a questi spazi effetti benefici sui pazienti affetti da varie tipologie di demenze come terapia di sostegno alle cure mediche tradizionali. I benefici riguardano anche ogni altra tipologia di ospite che, unitamente ai familiari, può avere l'opportunità di godere ancora in libertà di spazi aperti, dove il movimento è senza limiti e pericoli, e dove è possibile ripristinare un contatto con la natura e i suoi bioritmi. La realizzazione del nostro “giardino” ha come obiettivo , quello di stimolare i cinque sensi, le capacità residue, la memoria remota (ad esempio, riguardo le loro attività precedenti, come coltivare l’orto, accudire i fiori, passeggiare in giardino; favorire il movimento al fine di migliorare l’orientamento spazio-temporale, ridurre i problemi comportamentali, i tentativi di fuga, il girovagare afinalistico (wandering); favorire il benessere fisico; promuovere la socializzazione non solo di ospiti, operatori e famigiari, ma anche delle persone del quartiere e/o del territorio, creando un luogo di incontro e di benessere per persone che hanno voglia di passare qualche ora in relax, insieme immersi nel verde!).

Nelle prime settimane di utilizzo del nuovo giardino sensoriale gli effetti benefici sono già stati pervasivi, per gli ospiti, i familiari, lo staff.